In Olanda alla Conferenza europea sui radar

 
un'immagine di una delle presentazioni
tenute dai ricercatori LaMMA - CNR Ibimet

Il Consorzio LaMMA partecipa alla 10ª Conferenza europea sui radar in ambito meteorologico e idrologico (ERAD 2018) cche quest'anno è organizzata dal KNMI e dall'università di Wageningen, che si svolge nei Paesi Bassi dal 1 ° al 6 luglio.

ERAD si tiene ogni due anni, con l'obiettivo di promuovere lo scambio di conoscenze tra studenti, ricercatori, operatori del settore e utilizzatori finali dei sistemi radar meteorologici.
Il LaMMA presenta i risultati di diverse attività di ricerca finalizzate al miglioramento del monitoraggio e della previsione di sistemi precipitativi particolarmente intensi grazie all'utilizzo dei radar meteorologici.
 

Presentazioni

  • Comparison of clutter detection schemes for non-doppler, nonpolarimetric X band radars
    Per una corretta identificazione dei sistemi precipitativi e conseguente stima dei campi di precipitazione, è necessario individuare ed eliminare i segnali di disturbo (clutter) dovuti a echi non meteorologici.  Il LaMMA, in collaborazione con ELDES, ha valutato le prestazioni di differenti algoritmi per la rimozione del clutter di mare e di terra usando i dati dei radar in banda-X della rete regionale, non doppler a singola polarizzazione..

     

  • Assimilation of different radar data for a better forecasting of severe weather phenomena
    Quando Nella previsione di fenomeni meteorologici particolarmente intensi, molto localizzati e di breve durata, l'assimilazione di misure eterogenee nei modelli numerici previsionali a scala locale è una delle tecniche ad oggi più promettenti per poter di fatto migliorare gli skill previsionali. Per alcuni eventi meteorologici intensi in Toscana, il LaMMA, anche nell'ambito delle attività del progetto SWAMM, ha valutato l'impatto di assimilare dati radar a diverse frequenze (X-band, S-band) in un modello ad area limitata, anche rispetto all'assimilazione delle sole misure delle stazioni a terra e dei radiosondaggi. 
     

  • Severe weather and hail detection using the X band weather radar tuscany network
    Il LaMMA, in collaborazione con ELDES, ha analizzato le prestazioni dei tre radar meteorologici in banda-X a polarizzazione singola (situati a Livorno, Castiglione della Pescaia e isola d'Elba) che compongono la rete radar regionale, per il monitoraggio e la caratterizzazione di alcuni eventi di precipitazione particolarmente intensi. In particolare, sono stati implementati e confrontati due diversi algoritmi per la rilevazione della grandine al fine della creazione di un indice di probabilità di eventi grandigeni.
     

Poster

Vengono mostrati i risultati dell'attività di ricerca svolta in collaborazione con IBIMET nell'ambito del progetto NEFOCAST, incentrata sullo studio e caratterizzazione del melting layer (strato di fusione) di sistemi meteorologici precipitativi, utilizzando il radar meteo installato a Sesto Fiorentino (banda-X, Doppler e polarimetrico) e i decoder satellitari SmartLNB. Un'accurata caratterizzazione del melting layer produce un significativo miglioramento della stima quantitativa della precipitazione (QPE) basata sui dati radar.
 
 
 
Ultimo aggiornamento: 04/07/2018