Previsioni mensili LaMMA

aggiornato il 17 marzo 2020

Proiezioni per il periodo aprile-giugno sul centro-nord Italia (particolare riferimento alla TOSCANA):  

APRILEtemperature e giorni piovosi nella norma.

MAGGIOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi nella norma.

GIUGNOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi nella norma

  APRILE MAGGIO

GIUGNO

TEMPERATURE in media sopra media sopra media
GIORNI PIOVOSI in media in media in media
 
Descrizione generale: negli ultimi 3 mesi il vortice polare è risultato estremamente freddo e compatto a causa di ripetuti episodi di Stratcooling, con valori di NAM (North Annular Mode) e di AO (Atlantic Oscillation ovvero il NAM a 1000 hPa) che hanno raggiunto valori positivi mai osservati in precedenza. Una situazione anomala che ha di fatto impedito, per gran parte dell'inverno, significativi scambi meridiani tra il Polo Nord e le zone temperate, facendo di fatto segnare il secondo inverno più caldo dopo il 2006-2007, noto anche come "anno senza inverno". Degno di nota è il parziale recupero dell'estensione del ghiaccio marino artico che è tornato a crescere ad un tasso conforme a quello medio del periodo di riferimento 1981-2010, favorito proprio dalla particolare condizione in cui si è venuto a trovare il Vortice Polare negli ultimi mesi. La condizioni del Vortice Polare è comunque destinata a concludersi a breve: tra poche settimane assisteremo al fenomeno stagionale denominato "Final Warming" che sostituirà il vortice polare con un'area anticiclonica e favorirà, in modo del tutto "fisiologico", temporanei scambi nord-sud.
Dal Final Warming di quest'anno potrebbero scaturire, in particolare nella prima parte del mese di Aprile, anche brevi ma importanti irruzioni di masse d'aria di origine polare verso l'Europa centro-meridionale, proprio a causa di un maggior accumulo di aria fredda occorso attorno al Polo nord nel corso degli ultimi mesi.
Il mese di Aprile, quindi, dovrebbe caratterizzarsi per temperature e precipitazioni nella norma, legate all'alternanza tra fasi instabili e rimonte anticicloniche.
Per quanto riguarda il mese di Maggio è lecito attendersi il ripristino di una circolazione prevalentemente zonale di tipo atlantico intervallata da rimonte anticicloniche, per effetto del possibile mantenimento su valori positivi delle temperature superficiali dell'Atlantico (AMO positiva); pertanto ci attendiamo un mese di Maggio con temperature superiori alla norma e giorni piovosi in media. Per Giugno la tendenza si basa sugli scenari proposti dai principali modelli internazionali che indicano quasi all'unanimità temperature superiori alla norma e giorni piovosi media
 
Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.
Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 
Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 
 
Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

  • VORTICE POLARE: il vortice polare stratosferico risulta ancora eccezionalmente forte con valori ben al di sopra della soglia di riferimento che indentifica il fenomeno dello stratcooling (+1.5). L'aumento del soleggiamento provocherà, intorno a fine mese, un rapido indebolimento del vortice sui seguirà il Final Warming stagionale. Il vortice troposferico, di conseguenza, in quanto ben collegato a quello stratosferico, tenderà a lobarsi favorendo frequenti scambi meridiani. 
  • BANCHISA ARTICA: al 17 marzo l'estensione della banchisa artica risulta circa mezzo milione di kmq al di sotto della norma, tuttavia va rimarcato che la superficie media nel mese di febbraio, grazie all'intensità del vortice, è stata la seconda maggiore dal 2009. 
  • ENSO: nei prossimi 3 mesi l'anomalia termica superficiale sul Pacifico Equatoriale in zona 3.4 dovrebbe oscillare intorno a +0,2/+0,3 °C. Pertanto si conferma una fase ENSO neutra. 
  • QBO: fase debolmente negativa sia a 30 che a 50 hPa (prevalenza di correnti orientali). 
  • MONSONE INDIANO: non influente in questo periodo. 
  • MONSONE AFRICANO (WAM): non influente in questo periodo. 
  • AMO: nel mese di febbraio l'anomalia superficiale in Atlantico è aumentata sensibilmemte superando i 3 decimi di grado. Possibile modesta contrazione dello scarso a marzo. 
  • ATTIVITA' SOLARE: ad oggi, 18 marzo, si continua a contare un numero eccezionalmente elevato di spotless days, siamo infatti ancora al di sopra di una deviazione standard rispetto a quello che dovrebbe essere il numero medio all'interno del gruppo di cicli caratterizzati da minimi prolungati. L'attuale minimo dovrebbe protarsi fino ad ottobre 2020. 
  • SST Mediterraneo:  anomalie debolmente positive su tutto il Mediterraneo. Dipolo presente. 

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

Climatologia di riferimento: 1981-2010

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);

PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;