Previsioni mensili LaMMA
      Aggiornamento del 25 giugno 2020

 

Proiezioni per il periodo luglio-settembre sul centro-nord Italia (particolare riferimento alla TOSCANA): 

LUGLIO: temperature superiori alla norma e giorni piovosi nella norma.

AGOSTOtemperature superiori alla norma e giorni piovosi nella norma

SETTEMBREtemperature e giorni piovosi nella norma.

  LUGLIO AGOSTO

SETTEMBRE

TEMPERATURE sopra media sopra media in media
GIORNI PIOVOSI in media in media in media
 

Descrizione generale: nel corso delle prime 2 decadi del mese di giugno è risultato piuttosto frequente il transito di sistemi perturbati di matrice nord Atlantica ed episodi di instabilità collegati all'afflusso di aria fresca alla media troposfera, determinando precipitazioni superiori alla norma su buona parte della nostra regione (superiori alla norma sul centro-nord, in media sul sud della regione). Questo tipo di circolazione è la diretta conseguenza della modesta azione del Monsone Africano che si è limitato ad agire in modo più diretto in prossimità delle coste del Golfo di Guinea e ha di fatto mantenuto inalterata la posizione canonica dell'ITCZ, che si è collocata addirittura su latitudini inferiori al valore medio climatologico.

Già a partire dai prossimi giorni, così come per il proseguo dell'estate 2020, è atteso il consolidamento dell'alta pressione afro-mediterranea a causa di una maggiora influenza del Monsone Africano, il quale potrà determinare innalzamenti dell'ITCZ temporaneamente anche a latitudini superiori la norma. Gli ultimi aggiornamenti degli indici climatici e le principali teleconnessioni collegate al Monsone Africano e al Monsone Indiano (entrambi non troppo lontani dai loro valori normali), unitamente agli impatti legati al Cambiamento Climatico, giustificano un bimestre luglio-agosto con un elevato numero di giorni con temperature massime superiori a 34°C e temperature complessivamente superiori alla norma, ma con ondate di calore non particolarmente persistenti, pertanto meno importanti rispetto a quanto previsto nel precedente rilascio delle previsioni stagionali.

In merito alle precipitazioni, la storm-track atlantica sembra interessare principalmente il centro-nord Europa, con l'instabilità che dovrebbe interessare principalmente l'arco alpino, mentre per la Toscana è atteso un numero di giorni di pioggia non particolarmente lontano dalla norma. Le precipitazioni, climaticamente di per sé molto scarse in estate (nel mese di luglio i giorni di pioggia medi sono inferiori a 3 e poco più di 4 ad agosto), saranno legati principalmente a fenomeni di instabilità pomeridiana soprattutto sulle zone interne della regione e risulteranno spazialmente molto eterogenee.  

Per settembre, la cui previsione è legata principalmente al nostro modello sperimentale e a quello americano CFS-NCEP, sono attese temperature e precipitazioni nella norma.

 

La tendenza derivata dall’analisi degli indici e delle teleconnessioni risulta solidale con quasi tutte le proiezioni dei modelli climatici dei principali centri internazionali.
 

Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.

Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 

Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 

Classificazione delle anomalie


Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

  • VORTICE POLARE STRATOSFERICO: non influente in questo periodo. 
  • BANCHISA ARTICA: al 25 maggio l'estensione della banchisa artica risulta circa 1 milione di kmq al di sotto della norma, si stratta della quarta minor estensione mai osservata in questo periodo dell’anno.  
  • ENSO: anche nei prossimi tre mesi l'anomalia termica superficiale sul Pacifico Equatoriale in zona 3.4 dovrebbe oscillare intorno a +0,2/+0,3 °C. Pertanto si conferma una fase ENSO neutra. 
  • QBO: fase debolmente negativa sia a 30 che a 50 hPa (prevalenza di correnti orientali). 
  • MONSONE INDIANO: i principali centri di previsione (IMD e WMO) prevedono un monsone nella norma nel periodo giugno-settembre. 
  • MONSONE AFRICANO + ITCZ: monsone africano atteso nella norma o superiore nel caso in cui le anomalie AMO dovessero mantenersi su valori ben superiori alla norma. L'ITCZ durante la seconda decade di maggio si è mantenuta al di sotto della latitudine media. 
  • AMO: nel mese di aprile l’indice ha raggiunto il secondo valore più alto mai osservato, per il mese in oggetto, dal 1948 (+0,363 °C). 
  • ATTIVITA' SOLARE: ad oggi, 25 maggio, si continua a contare un numero eccezionalmente elevato di spotless days, siamo infatti ancora al di sopra di una deviazione standard rispetto a quello che dovrebbe essere il numero medio all'interno del gruppo di cicli caratterizzati da minimi prolungati. L'attuale minimo dovrebbe protarsi fino ad ottobre 2020. 
  • SST Mediterraneo:  anomalie positive sul Mediterraneo occidentale, leggermente negate su quello orientale. Dipolo debole.

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti

TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);


PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;