Previsioni mensili LaMMA
      Aggiornamento del 4 settembre 2020

 

Proiezioni per il periodo settembre-novembre sul centro-nord Italia (particolare riferimento alla TOSCANA): 

SETTEMBREtemperature superiori alla norma e giorni piovosi inferiori alla norma.

OTTOBRE: temperature e giorni piovosi nella norma.

NOVEMBRE: temperature e giorni piovosi nella norma.

  SETTEMBRE OTTOBRE

NOVEMBRE

TEMPERATURE sopra media in media in media
GIORNI PIOVOSI sotto media in media in media
 

 

Descrizione generale: la circolazione atmosferica nei prossimi mese dovrebbe essere condizionata dalla presenza di anomali blocchi anticiclonici, in particolare su Balcani, Europa orientale e parte del Mediterraneo, probabilmente indotti anche da una bassa attività solare. In questo contesto l'Italia, specie nel bimestre ottobre-novembre, potrebbe collocarsi in posizione intermedia rispetto alle alte pressioni ad est e al flusso perturbato ad ovest, e risultare esposta alle instabili correnti meridionali, umide e generalmente miti. Oltretutto, i sistemi depressionari che verrebbero a generarsi nel prossimo autunno, potrebbero risultare particolarmente energetici a causa della persistenza di anomalie termiche positive delle acque superficiali, sia dell' Atlantico (indice AMO positivo su valori molto elevati), che in ambito Mediterraneo. Per quanto riguarda la Toscana, in accordo anche con le previsioni rilasciate dai principali centri internazionali, lo scenario più probabile indica un settembre con prevalenza di rimonte anticicloniche e pertanto con temperature superiori alla norma e un numero di giorni piovosi inferiore. Una maggiore propensione alla formazioni di blocchi e un'esposizione più diretta al flusso perturbato atlantico potrebbe riguardare il bimestre ottobre - novembre, per il quale sono attese temperature in media o leggermente superiori e precipitazioni nella norma. Va tuttavia sottolineato che le piogge potrebbero mostrare una distribuzione spaziale molto irregolare, con aree soggette a surplus pluviometrici (soprattutto il nord ovest della penisola e della nostra regione) e zone caratterizzate da precipitazioni inferiori alla norma. 

 

Si consiglia di consultare anche la pagina con gli outlook dei principali centri internazionali al seguente link.

Per chiarimenti sui valori riportati nella tabella sovrastante vai sulla pagina descrittiva della legenda
 

Servizio sperimentale aggiornato mensilmente
 

Classificazione delle anomalie


Climatologia di riferimento: 1981-2010

Indici analizzati

  • VORTICE POLARE STRATOSFERICO: non influente in questo periodo. 
  • BANCHISA ARTICA: al 23 agosto l'estensione della banchisa artica risulta 2,3 milioni di kmq al di sotto della norma; il minimo di estensione, atteso per metà settembre, dovrebbe oscillare intorno ai 4 milioni di kmq, posizionandosi dietro il record negativo assoluto del 2012. 
  • ENSO: nei prossimi tre mesi l'anomalia termica superficiale sul Pacifico Equatoriale in zona 3.4 dovrebbe oscillare intorno a -0,4/-0,5 °C. Possibile evoluzione a NINA debole (-0.5/-1.0) nel trimestre invernale. 
  • QBO: fase negativa sia a 30 che a 50 hPa (prevalenza di correnti orientali). 
  • MONSONE INDIANO:dopo il picco di precipitazioni di metà agosto, il monsone indiano è rientrato nella norma. Nelle prossime settimane previsto un generale indebolimento.  
  • MONSONE AFRICANO + ITCZ: nella prima decade di agosto l'ITCZ si è portata ben al di sopra della latitudine media, mentre nella seconda è tornata nella norma. Nel mese di settembre la linea di convergenza potrebbe risultare in linea con la latitudine media.  
  • AMO: nel mese di luglio l’indice si è mantenuto ben al di sopra della norma (+0,355 °C), uno dei valori più alti degli ultimi 70 anni per il mese on oggetto. 
  • ATTIVITA' SOLARE: secondo il SIDC l’attuale minimo solare si è formalmente concluso nel dicembre 2019, da gennaio le rare aree attive portavano il “marchio” del nuovo ciclo 25. Si è trattato di uno dei minimi solari più lunghi e ricchi di spotless days dal 1849 ad oggi.  
  • SST Mediterraneo:  anomalie positive su tutto il bacino del Mediterraneo. 
     

Classificazione delle anomalie

Vedi la legenda per approfondimenti


TEMPERATURE

    sopra media: anomalie superiori a +1.0 °C ( > +1.0 °C );
    in media: anomalie termiche tra -1.0 e +1.0 °C ( >= -1.0 °C e <= +1.0 °C );
    sotto media: anomalie inferiori a -1.0 °C ( < -1 °C);


PRECIPITAZIONI

    sopra media: anomalie superiori a 2 wet days/mese*;
    in media: anomalie termiche comprese tra -2 e 2 wet days/mese*, estremi compresi;
    sotto media: anomalie inferiori a 2 wet days/mese*;