Modellistica usata al LaMMA

L’utilizzo di modelli numerici di simulazione ad alta risoluzione è oggigiorno indispensabile in quanto costituisce la base di molte e importanti applicazioni e accompagna i sistemi di osservazione e monitoraggio che completano il quadro delle informazioni necessarie per la valutazione dello stato dell’ambiente (fisico, chimico, biologico) e dei rischi che ricadono su di esso.

Il Consorzio LaMMA è fin dalla sua nascita impegnato in una attenta attività di modellistica numerica: risale infatti al 2007 la creazione di un proprio centro di calcolo (CED) su cui poter far "girare" in casa modelli numerici fisico-matematici ad alta risoluzione.
 
Le finalità della modellistica al LaMMA sono sempre state bilanciate tra le attività di ricerca operativa (ad esempio simulazione di eventi passati significativi, chiamati "casi studio", per una maggiore comprensione dell'evento stesso e dei meccanismi che lo hanno generato), e quelle più prettamente operative (finalizzate alle esigenze del Settore Meteo e alla fornitura di dati per applicazioni operative). 
 
Il Consorzio LaMMA, oltre ad avere disponibili i dati dei principali modelli globali e locali in circolazione, sviluppa e mantiene internamente una suite di modelli ad area limitata ad alta risoluzione, progettati e calibrati per il territorio italiano e in particolare quello toscano. 
Attualmente il Consorzio LaMMA fa correre operativamente e per scopi di ricerca nel suo CED modelli numerici per la simulazione delle condizioni atmosferiche, del moto ondoso, delle correnti marine e della qualità dell'aria.

Modelli atmosferici 
Modelli numerici per la simulazione delle condizioni atmosferiche.

Modello moto ondoso
Modelli numerici per la simulazione del moto ondoso.

     
Modelli oceanografici
Modelli numerici per la simulazione delle correnti marine.
  • ROMs
     
Modelli Qualità Aria
Modelli meteorologici e diffusionali per simulare la dispersione degli inquinanti in atmosfera.
     
Modelli climatologici
Modello climatologico sperimentale sviluppato dal Consorzio LaMMA a partire dal modello NOAA/NCEP.
     

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 16/04/2018